Dall’Olanda arrivano le nuove tegole pensate per realizzare tetti-giardino
News

Dall’Olanda arrivano le nuove tegole pensate per realizzare tetti-giardino

16 febbraio 2016

I tetti-giardino, o green-roof, sono alcuni degli elementi cardine dell’architettura nordica, che contribuiscono a rendere migliore la qualità dell’aria e a modulare le temperature all’interno delle abitazioni, arricchendo di un tocco verde gli edifici. E, se in molte zone d’Italia il fenomeno fa fatica ad affermarsi, arriva dall’Olanda la soluzione che potrebbe rendere la costituzione di tetti verdi molto più semplice e immediata.

Si tratta delle tegole ideate dal designer Roel de Boer, dalle linee moderne ed eleganti, ma soprattutto dall’alta funzionalità in termini di isolamento termico delle abitazioni. Si tratta, infatti, di tegole dalla forma conica che, cave al loro interno, possono ospitare piccole piante e fiori, ma sono anche adatte per la nidificazione degli uccelli, come da progetto dell’artista olandese, il cui lavoro è focalizzato sull’edilizia sostenibile.

Col nome di New English Roofing Tile, queste tegole sono pensate per essere innaffiate tramite tubi d’irrigazione che scorrano paralleli lungo la superficie del tetto, creando un giardino pressoché indipendente dal grande valore ecologico e decorativo. Inoltre, l’isolamento termico, dato dai materiali compositivi e dalle piante in sé, permette una forte riduzione nell’utilizzo dei sistemi di condizionamento dell’aria.

Ulteriore nota di merito: la capacità d’assorbimento del terriccio e la fisionomia delle tegole  – soprattutto se applicate sui tetti di abitazioni situate in Nord Europa, dove la piovosità è massiccia – sono potenti strumenti nell’obiettivo di arginare il traboccare dell’acqua piovana e, dunque, contribuire a limitare le problematiche relative agli allagamenti.

http://www.festivaldelverdeedelpaesaggio.it/tegole-tetti-giardino

 

0

Follow Amanda on

Comments (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *