La fonte meravigliosa: tutto ciò che c’è di sbagliato in architettura
News

La fonte meravigliosa: tutto ciò che c'è di sbagliato in architettura

12 ottobre 2016

Howard Roark, l’architetto immaginario immaginato da Ayn Rand in ” La fonte meravigliosa “, forse ha fatto di più per la professione nel secolo scorso di ogni architetto reale – ispirare centinaia di persone ad entrare l’architettura e plasmare la percezione del pubblico. E, secondo Lance Hosey, direttore della Sostenibilità RTKL, questo potrebbe non essere più dannoso. Nel suo recente articolo “The Fountainhead All Over Again” per Metropolis Magazine , ha dettagli perché questo è un problema, arrivando ad accusare il protagonista dittatoriale di Ayn Rand commettere terrorismo architettonico.

La trama è stato creato nel 1943, esattamente 70 anni fa. Nella versione del film (volontà indomabile), alcuni anni dopo, Gary Cooper rappresentava Howard Roark, il famoso personaggio disegnato da Frank Lloyd Wright. Da allora, il Fointainhead (La fonte meravigliosa – libro versione) di Ayn Rand , il suo “inno in lode del singolo” (New York Times), ha fatto sì che molti giovani volevano diventare architetti. Il ritardo Lebbeus Woods ha scritto che la storia “ha avuto un enorme impatto sul pubblico s ‘ percezione di architetti e dell’architettura, nel bene e nel male.” Direi per il peggio. In realtà, The Fountainhead rimane la rappresentazione perfetta di tutto ciò che è sbagliato con la professione.

Per celebrare l’anniversario di The Fountainhead qui è un esempio di come egli continua a caratterizzare i più famosi designer.

Le teste F * sanno di più – o credono di sapere. 

“[Creatore] ha messo la verità prima di tutto e contro tutti gli uomini.” – Howard Roark

Il prossimo documentario Angelo Borrego Cubero, Il Concorso, racconta lo sviluppo di progetti di architetti a cinque stelle per un edificio. Alla fine del trailer, Jean Nouvel, che indossa un cappello nero e mantello, sussurra il regista, “spero che tu abbia chiaramente catturato il mistero e profondità”. Deliri di profondità dilagano tra le teste F *.

Ma l’architetto non ha vestiti.

Il Musée du Quai Branly a Parigi Nouvel è stato presentato come ” verde ” per la sua facciata sul giardino, ma le piante esotiche e idroponiche utilizzare un sacco di acqua – verde, ma non è sostenibile. Un progetto in precedenza, l’Istituto arabo, anche a Parigi, presenta una facciata cinetica che si adatta automaticamente alle variazioni di luce, solo che non è così. Fin dall’inizio, il sistema costoso ha avuto problemi significativi, tra cui il fallimento di attrezzature e parti rumorosi, così per anni la facciata è rimasta statica . Non c’è nulla di “misterioso” e “profonda” circa le finestre stridenti – non più fastidioso.

Il mese scorso, dopo che il grattacielo di Rafael Viñoly riflette calore sufficiente a fondere le auto e le uova di cottura sul marciapiede di Londra, New York magazine ha pubblicato una revisione di altri disastri recenti, ” Quando gli edifici attacco “. Contrattempi sono così frequenti che la rivista ha offerto un grafico a distinguere tra cinque tipi di malattie indotte architettonico: bruciare, bagliore, il ghiaccio, l’equilibrio e la morte. Con si può vedere, F * teste sono pericolosi.

teste F * sono martiri.

“Migliaia di anni fa, il primo uomo ha scoperto come fare il fuoco. Probabilmente è stato bruciato sul rogo che aveva portato i suoi fratelli alla luce.” – Howard Roark

Dopo l’incidente a Londra, Viñoly ha cominciato a dare la colpa alla “sovrabbondanza di consulenti”.

“Gli architetti non sono gli architetti”, ha lamentato. “Hai bisogno di consulenti per tutto. In questo paese vi è un esperto di dirvi se qualcosa riflette.” Egli non ha spiegato come la stessa cosa è successa a Las Vegas a pochi anni fa, quando il suo hotel Vdara scottato bagnanti.

complesso Martire è comune tra le teste F *, che si lamentano di aver perso il controllo. In una recente conferenza, Rem Koolhaas presumibilmente lamentato il  declino  della  architetto del potere, e la mancanza di certezza che “le cose saranno come si desidera essere.” E Gehry dice: “Non so perché la gente assumere architetti e poi dire loro cosa fare.”

Il creatore, annuncia Roark, “non hanno bisogno di uomini.” Ma gli architetti realmente “hanno bisogno di consulenti per tutti”, perché nessuna persona o professione sa tutto, e ascoltare il resto della squadra può evitare, ad esempio, bruciare i vicini.

teste F * non si cura di te.

“Il creatore non serve niente e di nessuno. Lui vive per se stesso.” – Howard Roark

Chiunque abbia visitato qualche casa di Frank Lloyd Wright sentito le stesse vecchie storie di perdita del tetto sul tavolo da pranzo, dove il proprietario chiede l’architetto per aiutare, e la risposta di Wright: “. Spostare il tavolo” Il prezzo del genio? arredo bagno.

Negli ultimi due anni, dopo quasi un decennio di sviluppo, il vincitore del Pritzker Rem Koolhaas, infine, ha visto il completamento della Torre CCTV a Pechino. La sua facciata con capriate a vista accumulare un sacco di acqua piovana e fuliggine, e molto poco degli interni è stata affittata, poi i proprietari sono altri servizi di architetti per rendere più vivibile interno. Lo scorso autunno, l’Huffington Post ha chiamato la telecamere a circuito chiuso uno dei ” brutti grattacieli nel mondo “, “un orribile nastro di Möbius di 44 piani”

Tuttavia, nel 2010, un gruppo di architetti elite votato telecamere a circuito chiuso, come uno degli edifici più importanti degli ultimi 30 anni, e il critico di architettura del New York Times, Nicolai Ouroussoff, salutato come forse “la più grande opera di architettura realizzata in XX secolo. ” Descrivendo l’edificio come “una dichiarazione  eloquente architettura sul fuga in avanti della Cina nel futuro”, Ouroussoff  ha rivelato  elitarismo che ha caratterizzato gran parte della teoria dell’architettura. Comuni vogliono architetti (soprattutto stranieri) per creare “dichiarazioni” su di loro, o preferiscono i loro ambienti disciplina e arricchire la loro vita?

Tutto questo solleva una domanda chiave: Qual è lo scopo del progetto? E ‘l’intenzione di compiacere il progettista, o è fatto per piacere a tutti, le persone che effettivamente vivono e lavorano in edifici e dei suoi dintorni? Lo storico dell’architettura Peter Collins ha scritto una volta dietro l’idea originale come sia estetica e culinaria – c’è il desiderio di base per soddisfare il consumatore, una cifra che è quasi scomparso nell’architettura contemporanea, che tende a svilupparsi intorno interessi design stravagante. Ma, come Collins mette, concentrarsi sul espressione personale è come giudicare un cuoco frittata dalla passione per rompere le uova; o friggerle in strada.

teste F * sembrano credere che l’unica misura rilevante del loro lavoro è se a loro piace perché il resto del parere non ha importanza.

Spostare il tavolo.

Lance Hosey è direttore dell’ufficio sostenibilità RTKL . Il suo ultimo libro si chiama The Shape of Verde: Estetica, Ecologia e design (Island Press, 2012).

http://www.archdaily.com.br/br/01-159949/the-fountainhead-tudo-o-que-ha-de-errado-na-arquitetura

0

Follow Amanda on

Comments (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *