Dream team

Andrea Ricci Bitti

Architetto dal 1990

Esperto mondiale di Excel, tranquillo e sorridente con una discreta erre moscia, ex finto rugbista, (nella prossima vita sarà un vero rugbista) tennista e capo scout, si è dato ormai alla corsa podistica, cleptomane di penne e matite dello studio, coltivatore di piante grasse, cantante melodico mancato.

Da bambino sognava di essere un Cuoco

Modello di riferimento: Matt Damon

Antonio Gasparri

Architetto dal 1998

Iper attivo, iper calorico, non indossa mai nè calzini nè maglioni. Disegnatore ufficiale a mano libera di biglietti per compleanni vacanze e ritratti dello studio.
Fotografo in bianco e nero. Chitarrista elegante, in lotta costante con i suoi capelli.

Da bambino sognava di essere un Chirurgo

Modello di riferimento: Volverain

Chiara Celli

Architetto dal 2010

La sua passione è il Nordic Design in tutte le sue sfumature. Se c’è da fare un pacchettino regalo, se c’è da decorare un biglietto speciale, o la navata di una chiesa, sa dove mettere le mani. Precisa, puntuale un pelo pessimista, l’ultima delle romantiche, freddolosa anche in pieno agosto.

Da bambina sognava di essere un’ astronauta

Modello di riferimento Vanessa Pisk

Maddalena Casarotti

Architetto dal 2004

Serafica, imperturbabile, difficile che si scomponga, per agitarsi fa Pilates e beve tisane.
Ascolta musica classica nelle cuffie da dj mentre disegna, mangia e beve sano, ma in realtà il suo animo è vulcanico, sempre pronta per partire verso nuovi viaggi.

Da bambina sognava si essere una Ballerina

Modello di riferimento: Oscar Niemeyer

Valeria Tedaldi

Architetto dal 2010

Ciclista, sposata di fresco, la più giovane dello studio, i concerti rock sono la sua seconda casa.
Non ama i viaggi comodi, nè i villaggi turistici.

Fotografa principiante e registra in erba dei video per lo studio.

Da bambina sognava di essere una Fioraia

Modello di riferimento: Annie “Londonderry” Cohen Kopchovsky

Amanda Pallotti

PRESS OFFICE & PR &  EVENTS COORDINATOR

Colpevole degli Eventi e delle pagine social dello studio. Di chef stellati e cucina se ne occupa per sport. Avrebbe voluto correre in moto Gp o giocare a Rugby, ma invece si è data al Golf. I libri i suoi due gatti e una coppa di bollicine calmano la sua irrequietezza. Viaggia molto, di fantasia. Less is more il suo leitmotiv .

Da bambina sognava di essere una Veterinaria

Modello di riferimento: Coco Chanel